giovedì, Giugno 30, 2022
Home Blog Pagina 3
0

SUL LAGO D’ORATO

di Ernest Thompson Adattamento di Mario Scaletta

Con GIANFRANCO D’ANGELO – BARBARA BOUCHET E FIORDALISO

regia di  DIEGO RUIZ

Una Commedia che narra di un professore in pensione che alla vigilia dei suoi ottant’anni ospita la figlia e il nipote nella sua villa nel New England. Tra il vecchio e il ragazzo, dopo le schermaglie iniziali e l’immancabile conflitto generazionale , nasce un grande affetto che continuerà ben oltre quell’estate. La commedia divenne celebre perché fu portata sullo schermo nel 1981 dal regista Mark Ridell con l’interpretazione di due mostri sacri, Henry Fonda e Katherine Hepburn -che vinsero entrambi l’Oscar- oltre che di Jane Fonda. In Italia è stata proposta anni fa con grandissimo successo.

E’ una commedia “divertente e sentimentale” che interessa tre generazioni. La ricchezza dei dialoghi ,che proviene dalla situazione (affettuosamente) conflittuale tra i personaggi, e il linguaggio del protagonista maschile, completamente spiazzato dal nuovo e moderno modo di parlare adottato dal nipote, creano di continuo situazioni di divertente conflitto tra i diversi antagonisti. Ma è anche e soprattutto un ironico ed affettuoso sguardo a mondi diversi che si ritrovano al di là delle convenzioni sociali e delle età, una commedia di divertente ironia e sentimenti che ha fatto sognare tantissimi spettatori . Emozionarsi non è stato mai cosi divertente.

 

0

 

Nathalie Caldonazzo  –  Francesco Branchetti

In  PARLAMI D’AMORE

di Philippe Claudel    Traduzione David Conati – regia Francesco Branchetti

NOTE DI REGIA

Da anni mi occupo come regista e uomo di teatro di testi che mettono al centro del evento teatrale il rapporto tra uomo e donna nelle sue sfaccettature più vere, profonde ed intime e il testo di Philippe Claudel è appunto straordinario nel raccontare una società e una coppia in crisi profonda di valori e di punti di riferimento ed è straordinario nel costruire dei caratteri di clamorosa rappresentatività di una certa società e di una concezione del rapporto di coppia che qui vede sgretolarsi i suoi punti cardine e le sue fondamenta. Claudel mostra come sottotraccia possano convivere moltitudini di sentimenti intrecciati, impulsi contrastanti e come sia denso e irto di ostacoli il cammino del dialogo tra uomo e donna. Non abbandonando mai uno sguardo profondamente umano Claudel affonda la lama nelle pieghe più intime e a tratti inconfessabili di un rapporto di coppia e lo fa con uno straordinario acume psicologico e una capacità quasi antropologica di raccontare il nostro presente più dilaniato in tutto quello che riguarda i rapporti umani e affettivi. Clamorosa è la sua capacità di fare questo viaggio nel rapporto tra i nostri protagonisti e nel mondo sociale, culturale e comportamentale che essi evocano, con l’arma dell’introspezione psicologica ma anche attraverso una straordinaria e pungente ironia che accompagna tutto il testo. Fragilità, debolezze e addirittura in alcuni momenti candore trovano spazio in un duetto di coppia a tratti terribile ma sempre accompagnato da irresistibile humour e travolgente ironia. Le interpretazioni dei personaggi saranno tese a ricostruire due profili psicologici che evocheranno molto presente e faranno riflettere molto a quello che a volte un rapporto può diventare e a quanto sia difficile uscire da certi schemi comportamentali e a volte anche sociali. La regia intende restituire al testo la straordinaria capacità d’indagare l’animo umano e le tortuose relazioni che abbiamo con noi stessi e poi con gli altri; ansie, paure, malesseri, malinconie, dolori, solitudini si confondono in una danza che muta di ritmo ad ogni scambio di battute tra i protagonisti; tra momenti di grande ironia e amarezze profonde ci muoviamo come investigatori alla ricerca di verità nel “privato” di un rapporto di coppia, di una relazione, di un incontro. Scene e musiche, daranno un apporto fondamentale a questo viaggio nel mondo dei rapporti tra uomini e donne, nell’inconscio, nella psiche, di cui sono proiezioni.

Francesco Branchetti

0

DUE DONNE IN FUGA

Pierre Palmade e Cristophe Duthuron      Adattamento Mario Scaletta

Con MARISA LAURITO    FIORETTA MARI  -Regia  NICASIO ANSELMO

Un testo di successo, in Francia, soprattutto a Parigi. Due attrici grandiose che lo reciteranno come fosse stato scritto per loro.Questo è 2 Donne in Fuga.. tratto da Le fuggitive di Pierre Palmade e Christophe Duthuron, per l’adattamento di Mario Scaletta e la regia di Nicasio Anzelmo.Due donne si incontrano di notte su una strada statale mentre fanno l’autostop. Entrambe fuggono dalla loro vita, Margherita da 30 anni di vita di casalinga, moglie e madre repressa, Clorinda detta Clo dalla casa di riposo dove il figlio l’ha parcheggiata dopo la morte del marito. L’incontro suscita le battute più divertenti, per il luogo e l’ora equivoci . Clo ha un temperamento forte e, nonostante l’età, non si lascia intimidire da Margherita, più giovane ma anche più sprovveduta. E’ l’inizio di un’avventura che vede le due donne viaggiare in autostop, interpretando una commedia dalle battute felici che non sono mai fini a se stesse ma servono a costruire con ironia i caratteri diversissimi delle due donne.Così mentre la progressione narrativa della commedia, sviluppata per brevi scene autonome, eleganti e funzionali, vede le due donne avventurarsi in situazioni diversissime (dalla strada provinciale al cimitero, dalla fattoria alla casa di estranei nella quale entrano come due ladre…), dalle quali scaturiscono battute e situazioni divertentissime, ogni scena aggiunge un tassello alla vita e alla psicologia delle due protagoniste mostrando allo spettatore il nascere di una vera amicizia. Si ride di gusto per l’ironia e l’arguzia delle battute e si sorride nel riconoscere, nelle due protagoniste, alcuni aspetti della nostra vita, a volte pavida, altre volte più temeraria, in un perfetto equilibrio tra commedia e vita (vera), niente affatto retorico. Uno spettacolo perfetto, da vedere e portare nel cuore per il resto della vita.

 

0

SABATO 14 DICEMBRE AL TEATRO EUROPA DI APRILIA

Biglietti in prevendita al Teatro Europa di Aprilia info 06.97650344 – 335.8059019 e sul circuito ciaotikets e tiketone

 

ALESSANDRO SIANI PORTA IL SUO “FELICITÀ TOUR” NEI PIÙ GRANDI TEATRI ITALIANI

Quando si è da soli la felicità dura poco, ma se condivisa dura nu’ poco e’ cchiu’’: parola di Alessandro Siani, campione della risata e di incassi al box office con “Mister Felicità”, il suo ultimo lavoro cinematografico, di cui ora è pronto a svelare tutti i retroscena più divertenti. L’occasione sarà il suo “Felicità tour” con cui tornerà a travolgere i più grandi teatri italiani con la sua comicità verace e dissacrante ispirata alle smanie e manie di tutti noi.

Sarà un gran ritorno ai monologhi dal vivo, dopo la parentesi dello spettacolo corale “Il principe abusivo a teatro” con Christian De Sica. “La scelta di ritornare sulle tavole del palcoscenico – racconta il comico partenopeo –  è stata spinta soprattutto dalla voglia di potermi confrontare con il pubblico perché lo spettatore è l’unico vero metronomo della vita di un’artista: sentire un applauso, una pausa, guardarsi negli occhi resta ancora l’unico deterrente contro l’incomunicabilità, oggi più che mai accentuata dalle realtà virtuale”.

spettacolo annullato

0

0

 BIAGIO IZZO

TARTASSATI DALLE TASSE:

Quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare?
Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che da nipote e figlio di baccalaiuolo si ritrova ora proprietario orgoglioso di un ristorante internazionale di sushi all’ultima moda. E che dopo tanti sacrifici avrebbe voluto ora godersi anche un po’ la vita; magari anche grazie a qualche piccola “furbizia” di contribuente…
E che si ritroverà invece in balia di mille peripezie e problemi. Soprattutto costretto a risolvere il quesito che angustia la stragrande maggioranza di noi: come è possibile che due parole che da sole evocano così tanta bellezza: “Equità” e “Italia”, quando si uniscono si contraggono dolorosamente come chi è in preda alla più dolorosa delle coliche addominali?

0

 

SABATO 16 NOVEMBRE 2019 ore 21,00

AL TEATRO EUROPA DI APRILIA

un grande ritorno  MAURIZIO BATTISTA con il nuovo spettacolo

«Papà perché lo hai fatto?»

biglietti in prevendita al Teatro Europa di Aprilia                                                             tel. 06.97650344 – 335.8059019 on line sul circuito www.ciaotickets.com

Papà perché lo hai fatto è il nuovo spettacolo di Maurizio Battista .Uno show di circa due ore e mezza, un lungo racconto divertente nel quale l’attore comico romano mette a confronto i tempi andati con i tempi moderni, sottolineando in chiave sarcastica vizi e virtù degli uni e degli altri. «La vita è tutta una scelta –

 

 

0

AL TEATRO EUROPA APRILIA .La stagione dei grandi eventi.                                              Il 4 MAGGIO ore 21,00 “RISATE IN POLTRONA”
Biglietti euro 15,00 e 20,00
Prevendita al Teatro Europa,orario botteghino 9,30 – 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30. online su www.ciaotickets.com

 Info 06.97650344 – 335.8059019

 

0

CARLO BUCCIROSSO in Colpo di scena

In un classico commissariato di provincia, il vice questore Eduardo Piscitelli, conduce da sempre il proprio lavoro nel rispetto del più integerrimo rigore, con la consapevolezza di svolgere le mansioni di garante dell’ordine pubblico e difesa della sicurezza del cittadino con la tenacia e la fede di un missionario, inviato dal cielo esclusivamente per ripulire la terra dalle nefandezze degli uomini scellerati che minacciano la gente cristiana che vorrebbe condurre in pace una vita serena… Nell’ufficio del paladino Eduardo, si barcamenano una serie di fidi scudieri nel tentativo di debellare “le barbarie di tutti i santi giorni”…dall’inossidabile tartassato ispettore Murolo, ai giovani agenti rampanti Varriale, Di Lauro e Farina, all’esperta rassicurante sovrintendente Signorelli…una sorta di cavalieri della tavola rotonda, attorno alla quale si aggirano le insidie quotidiane della delinquenza spicciola, lontana sì dagli echi mortali del terrorismo mondiale, ma angosciosamente vicina al respiro del singolo cittadino, a difesa del quale il vice questore si vedrà costretto all’inevitabile sacrificio di un capro espiatorio a lui tristemente noto, tale Michele Donnarumma, vittima predestinata, agnello feroce dall’aspetto inquietante, che sconvolgerà la salda religione di Piscitelli, come il più spietato e barbaro dei saraceni! Solo allora, il paladino Eduardo per la prima volta nella sua vita, cercherà conforto nel tepore degli affetti familiari, trovando così rifugio tra le mura sicure della propria casa di montagna, dove ad attenderlo ci saranno suo padre ex colonnello dell’esercito affetto da Alzheimer, la dottoressa Cuccurullo sua neurologa di fiducia, e Gina bisbetica badante rumena, che con amorevole follia proverà a nascondere strenuamente una verità segregata da anni nel suo cuore… E come nella più classica sceneggiatura thriller, anche i saldi ed integerrimi comandamenti del vice questore Piscitelli vacilleranno di fronte all’imprevedibile colpo di scena finale. Carlo Buccirosso
AL TEATRO EUROPA APRILIA .La stagione dei grandi eventi. Il 16 Aprile ore 21,00 una divertente commedia con protagonista Carlo Bucirosso
Biglietti euro 20,00 e 25,00
Prevendita al Teatro Europa,orario botteghino 9,30 – 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30. online su https://www.ciaotickets.com/location/teatro-europa-aprilia-lt
Info 06.97650344 – 335.8059019
0

 

FAZENI – LE ANTICHE TRADIZIONI CONTADINE:   Corpo di Ballo unico e variegato, tanti colori e tanti Paesi rappresentati nei rispettivi folklori….vi aspettiamo in Poltrona per godervi lo spettacolo
Grandi Artisti saliranno sul palcoscenico dello storico

Princess Shahrazad Federica Belly Dancer Tunisian Folk, Shaabi and Oriental Dance

Monica Zambon = Insegnante TARANTELLA ITALIANA grande novità di quest’anno!

Francesca Viozzi = Insegnante Danza Orientale in Latina, Giudice di Gara per Federazione FIBES

Zeina Gabriela = Insegnante storica Danza Orientale in Aprilia

Francesca Sahar = Insegnante Danza Gitana, Tribal Fusion, Danze Etniche, Tribal Gipsy …. Altra novità 2019…. il Mondo danzante delle Zingare!

• Fazzeni – Le Antiche Tradizioni Contadine 2019 presenta….
Speciale Moda

Sfilata Kaftani Marocco a cura di Sansa Casa